AspirapolvereTop.it

AspirapolvereTop.it

Solo noi Valutiamo i prodotti per quello che Valgono Realmente.

I Migliori Modelli

Vedi direttamente quali sono i Migliori Modelli che abbiamo selezionato tra tutti quelli da noi Recensiti.

OGGI in Sconto su Amazon

Scopri le Migliori Offerte che ogni giorno selezioniamo su Amazon. Puoi trovare ottimi aspirapolvere Scontati anche del 60%.

Ricerca Avanzata

Se hai delle esigenze in particolare, allora utilizza la nostra Ricerca Avanzata, filtrando gli aspirapolvere per Prezzo, Tipologia e Caratteristiche.


Le Nostre Classifiche


Scopri subito le nostre Classifiche Aggiornate con tutti i migliori modelli che abbiamo selezionato, tra cui aspirapolvere a traino, scope elettriche, robot aspirapolvere, scope e vapore, lavapavimenti ad acqua e molti altri prodotti per la pulizia. All’interno delle nostre classifiche troverete anche i nostri Voti e la comparazione dei prezzi online per acquistare risparmiando.


Le Migliori Offerte di OGGI su Amazon



Tipi di Aspirapolvere


L’utilità di questo apparecchio ha dato vita negli anni a una grande varietà di modelli, ognuno dei quali dalle caratteristiche uniche e utili ai più disparati scopi.

Che siano a filo, a batteria, con o senza sacchetto, specifici per tappeti, per pavimenti delicati come il parquet o la moquette, studiati per chi ha animali in casa o magari problemi di acari o per persone allergiche alla polvere esistono aspirapolvere specifici per ogni tipo di utilizzo.

Gli aspirapolvere si dividono principalmente in quattro grandi categorie:


Aspirapolvere a Traino Dirt Devil Infinity Turbo VS8

Aspirapolvere a Traino

Gli aspirapolvere a traino (o aspirapolvere a carrello) hanno la comodità di avere il corpo macchina staccato dal tubo con la spazzola che si utilizza per pulire, così da eliminare definitivamente il peso e l’ingombro del motore, che rimane poggiato a terra e con delle rotelle, che docilmente “ci seguirà” mentre noi possiamo senza alcuna fatica, fare le nostre consuete pulizie domestiche. I modelli a traino sicuramente sono comodi da utilizzare, soprattutto se avete una casa grande da pulire, visto che imbracciare una scopa elettrica per periodi di tempo molto lunghi, può risultare piuttosto faticoso.


Scopa Elettrica Rowenta Powerline Eco Cyclonic RH7755

Scopa Elettrica

La scopa elettrica è sicuramente il più classico degli aspirapolvere. Questo tipo di modello incorpora in un unico corpo tutte le parti che lo compongono (il motore, il filtro e il sacchetto per la polvere) da cui fuoriesce un tubo collegato ad una spazzola. La scopa elettrica ha il vantaggio di essere pratica, comoda da utilizzare ed è sempre pronta all’uso. Recentemente sono stati introdotti sul mercato alcuni modelli di scope elettriche che funzionano tramite batteria, sono economiche, leggerissime e molto maneggevoli, tuttavia non svolgono la funzione degli aspirapolvere più potenti a filo, ma sono comodi per pulire dal pavimento briciole e piccoli residui.


Robot Aspirapolvere iRobot Roomba 780

Robot Aspirapolvere

I robot aspirapolvere sono dei piccoli aspirapolvere in grado di gestire autonomamente le pulizie. Sono piccoli, di solito di forma circolare, e molto bassi, così da passare agilmente sotto mobili e letti. Una volta programmato l’orario, faranno tutto da soli, attivandosi e aggirandosi per la casa in totale autonomia evitando qualsiasi tipo di ostacolo. I modelli più all’avanguardia, memorizzano la planimetria della casa e la presenza di eventuali ostacoli, ottimizzando nel tempo il percorso più veloce da seguire. Inoltre finite le pulizie, i robot aspirapolvere tornano autonomamente alla base di ricarica pronti per ricominciare un nuovo ciclo di pulizia.


Aspirabriciole Dirt Devil Gator M 137

Aspirapolvere Portatile

Gli Aspirabriciole o Aspirapolvere portatile sono quei piccoli aspirapolvere che si tengono comodamente in una mano, utili per aspirare e pulire la propria automobile o semplicemente per essere utilizzati come aspirabriciole per la casa. Di solito un Aspirapolvere Portatile è alimentato tramite una batteria ricaricabile, così da massimizzare la praticità, molte volte a discapito della potenza, ma esistono anche modelli con un filo, leggermente più potenti, che utilizzano solitamente la classica presa accendisigari dell’auto.


Bidone Aspiratutto Karcher WD 3300 M

Bidone Aspiratutto

Il Bidone Aspiratutto è un particolare modello di aspirapolvere utilizzato per grandi lavori di pulizia sia interni che esterni. È composto fondamentalmente dal coperchio che contiene il motore protetto da un filtro, e da un grande bidone in grado di raccogliere non solo la polvere, ma anche sporcizia di diverse dimensioni e forma, come ad esempio piccoli detriti e liquidi. Alcuni Bidoni Aspiratutto sono anche forniti con un altra bocchetta in grado di soffiare aria, utile per i piccoli lavori di giardinaggio, come ad esempio per soffiare le foglie secche.



Quanto consuma un Aspirapolvere?


Tempo fa avevamo fatto una tabellina in cui riportavamo i vari consumi di un aspirapolvere medio, ma con la nuova normativa europea, ormai in vigore da diverso tempo, non ce n’è più bisogno. I nuovi aspirapolvere sono infatti dotati di un motore a risparmio energetico che viene classificato secondo una certa classe, ma bisogna considerare che la quasi totalità degli aspirapolvere in commercio, consentono un risparmio energetico notevole, molti dei quali infatti sono di Classe A.

Adesso, per legge, devono essere riportate sull’etichetta energetica le varie classi di prestazioni sulle diverse superfici e la rimessione delle polveri nell’aria, nonché il consumo medio annuo, sulla base del quale è possibile fare un rapido calcolo dei consumi. Pensate comunque che un aspirapolvere abbastanza potente e di Classe A, consuma mediamente in un anno circa 30 kWh. Quindi basta moltiplicare questo valore per l’attuale costo per kWh per farvi una rapida idea di quanti pochi euro può consumare un aspirapolvere in un anno.

Considerate che la maggior parte degli attuali aspirapolvere in commercio, sono equipaggiati con dei motori che possono variare tra i 600 Watt e i 1000 Watt circa e mediamente si aggirano sui 750 / 800 Watt. Questi valori sono piuttosto bassi e se avete notato bene, si sono più che dimezzati rispetto ai vecchi di modelli che si aggiravano tra i 2000 watt e i 2500 watt.

Sicuramente vi starete chiedendo: d’accordo ma le prestazioni? Bene, per quanto riguarda le prestazioni, non vi preoccupate, perché i motori di moderna costruzione, sono concepiti per mantenere le stesse prestazioni dei vecchi motori ma consumando appunto molto meno. Considerate inoltre che le vere prestazioni di un aspirapolvere, non si misurano in Watt ma generalmente in Air Watt, ma ci sono anche altre unità di misura che non vengono quasi mai utilizzate dai produttori.


Come sapere la reale Forza Aspirante di un Aspirapolvere


Molti utenti si domandano se c’è un modo per conoscere la vera forza aspirante di un aspirapolvere. Si, un modo c’è e adesso vi spieghiamo esattamente quali sono i valori da prendere in considerazione per capire quale sia la reale capacità di aspirazione, a prescindere dai consumi.

Alcuni utenti fanno ancora riferimento ai Watt dei consumi per valutare la forza aspirante di un aspirapolvere, senza sapere che quei Watt, fanno riferimento alla potenza elettrica e non alla potenza di aspirazione. In poche parole, i Watt vi indicano solamente il consumo energetico ed è bene sapere che non sempre, ad un maggior consumo elettrico, corrispondono migliori prestazioni.

Quindi come fare per conoscere la reale forza d’aspirazione? Molto semplice, bisogna vedere se nella scheda tecnica rilasciata dal produttore viene riportata la forza aspirante che generalmente si misura in “Air Watt” ma può capitare che troviate anche il potere aspirante espresso in “Kpa” o eventualmente in “mm/H2O“. Si tratta purtroppo di valori che difficilmente i produttori riportano, quindi è molto facile che non li troviate.

Comunque, come indicazione generica per aiutarvi, basti pensare che di media, un buon aspirapolvere dovrebbe avere una forza aspirante da 200 Air Watt in su, oppure da 11 Kpa in su o eventualmente da 1100 mm/H2O in su.


Tipi di Filtri HEPA, EPA, ULPA e ad Acqua


Un buon sistema di filtrazione dell’aria, è fondamentale per garantire un ambiente sano nella propria abitazione o nel proprio ufficio / negozio. Quindi, nel momento in cui si sceglie di acquistare un aspirapolvere, tra le caratteristiche principali, cercate di concentrarvi solo sulla potenza di aspirazione, ma assicuratevi che l’aspirapolvere che andrete ad acquistare sia dotato di un adeguato sistema di filtraggio aria.

Pensate che se un aspirapolvere non è dotato di un potente sistema di filtraggio aria, gran parte della sporcizia, detriti e polvere fine che andrete ad aspirare, sarà riemesso nell’aria, rendendo quasi invano tutto il lavoro di pulizia svolto dall’aspirapolvere stesso.

Come fare dunque per capire se l’aspirapolvere ha un buon sistema di filtrazione aria? Non preoccupatevi, basta semplicemente dare un’occhiata alla targhetta energetica europea (che di solito trovate sotto forma di immagine nei siti ufficiali e di vendita o più semplicemente nella scheda tecnica), in cui viene riportata la classe di appartenenza per la riemissione delle polveri. Quindi, se la Classe è una A o una B, potete stare tranquilli, se siete allergici poi, meglio orientarsi su una Classe A.

Considerate che normalmente, un aspirapolvere è dotato di due filtri, uno pre-motore (che ha lo scopo principale di proteggere il motore da eventuali detriti di sporcizia, evitandone il danneggiamento) e un altro posizionato in uscita, responsabile appunto dell’aria rimessa in circolo, quindi l’aria che andremo nuovamente a respirare. Esistono comunque anche sistemi di filtraggio a più stadi e quindi più avanzati, dipende dai vari modelli.

Chiaramente esistono diversi tipi di filtri che le case produttrici adottano nella realizzazioni dei propri aspirapolvere, vediamo dunque di seguito quali sono i filtri principali:

  • Filtro HEPA: è l’acronimo di High Efficiency Particulate Air filter ed è senza dubbio il tipo di filtro più efficiente sul mercato, nonché il più diffuso. I filtri HEPA sono particolarmente efficienti proprio perché riescono a bloccare particelle con spessore fino a 0,3 µm. Normalmente vengono classificati tra H10 (efficienza pari al 85%) e H14 (efficienza pari al 99,995%).
  • Filtro ULPA: è l’acronimo di Ultra Low Penetration Air e come per i filtri HEPA, anch’essi sono filtri ad alta efficienza. Anch’essi sono in grado di filtrare particelle fino a 0,3 µm e vengono classificati in U15 (efficienza pari al 99,9995%) ed U17 (efficienza pari al 99.999995%)
  • Filtro EPA: da non confondere con il filtro HEPA. Si tratta sempre di filtri ad alta efficienza ma sono di fatto meno efficienti dei filtri HEPA. Normalmente infatti si classificano tra le classi E10 (efficienza pari al 85%) ed E12 (efficienza pari al 99,5 %).
  • Filtro di Stoffa: di solito questi tipi di filtri sono utilizzati nei cosiddetti bidoni aspiratutto o comunque in quegli aspirapolvere specifici per l’aspirazione dello sporco grossolano, come ad esempio nei cantieri, nei garage ecc. Chiaramente non sono filtri particolarmente efficaci, quindi non non possono garantire un alto livello di filtrazione dell’aria.
  • Filtro ad Acqua: alcuni aspirapolvere utilizzano un sistema di filtraggio che funziona mediante della semplice acqua. Si tratta di un sistema di filtrazione molto semplice, quanto efficacie. Di solito, gli aspirapolvere che sfruttano questo tipo di filtrazione dell’aria, vengono consigliati a chi soffre di allergie alla polvere, tuttavia comportano un peso più elevato dell’elettrodomestico (per via dell’acqua contenuta nell’apposito contenitore) e generano inoltre cattivo odore se non vengono regolarmente svuotati e lavati. Insomma, gli aspirapolvere che utilizzano questo tipo di filtraggio, sono ormai pochi.

Esistono chiaramente anche altri tipi di filtri, ma nell’uso domestico e per il target di utenza a cui è rivolto questo sito, non ci sembrava il caso di fare ulteriori approfondimenti. L’importante è saper riconoscere questi tipi di filtri primari e più utilizzati.

Ma i filtri HEPA in generale sono lavabili? Normalmente questi tipi di filtri sono lavabili, tuttavia non datelo per scontato e verificate sempre che sia riportato nelle specifiche della scheda tecnica dell’aspirapolvere.


Tecnologia con Sacco o senza Sacco?


Questa è una delle domande che i nostri utenti ci rivolgono maggiormente: è meglio acquistare un aspirapolvere con sacco o senza sacco? Dare una risposta a questa domanda è abbastanza complicato in realtà, diciamo che non c’è una tecnologia migliore in assoluto, entrambe presentano dei vantaggi e degli svantaggi che andrebbero visti caso per caso. Ci teniamo comunque a sottolinearvi che per quanto riguarda le prestazioni in termini di aspirazione, tra le due tecnologie non vi sono sostanziali differenze. Ciò che contraddistingue principalmente queste due tecnologie, riguarda solo il sistema di raccolta della polvere e adesso vedremo di analizzarne le differenze.

a. Tecnologia con Sacco

Gli aspirapolvere con sacco, al contrario di quanto si possa pensare, sono ancora molto diffusi e adottano una tecnologia tradizionale che è ancora molto apprezzata dai consumatori. Di solito, questa tecnologia è molto utile a chi soffre di allergie gravi alla polvere, specialmente perché una volta che il sacco è pieno, sarà sufficiente estrarlo dal vano che lo contiene e gettarlo direttamente nella spazzatura, senza ulteriore perdita di sporcizia. Alcuni tipi di sacchetti poi, sono dotati di filtro HEPA interno, quindi una volta che il sacchetto fa da filtro, non è necessaria alcuna manutenzione all’aspirapolvere.

Tuttavia, il grosso svantaggio della tecnologia con sacco, riguarda proprio l’acquisto dei sacchetti ed è per questo motivo che la maggior parte dei consumatori, preferisce la tecnologia senza sacco.

b. Tecnologia senza Sacco

Il sistema di aspirazione senza sacco è di gran lunga il più diffuso e il più pratico, proprio perché la polvere raccolta rimane all’interno del contenitore raccogli-polvere e di conseguenza, non è più necessario acquistare sacchetti, permettendo così un notevole risparmio economico.

Questa tecnologia è molto efficiente e di solito utilizza un sistema di aspirazione detto ciclonico (un solo ciclone) o multiciclonico (più cicloni), grazie ai quali, tutto lo sporco in entrata, viene separato dall’aria mediante una potente forza centrifuga. Lo sporco rimane dunque all’interno del contenitore raccogli polvere, mentre l’aria restante finisce il suo percorso di filtrazione, passando per il filtro in uscita. Possiamo dunque affermare che con i moderni aspirapolvere senza sacco, i risultati sono veramente ottimali, sia come prestazioni in termini di aspirazione, sia come efficienza nella filtrazione dell’aria.

L’unico svantaggio per questa tipologia, riguarda lo svuotamento del contenitore raccogli polvere. Nonostante i moderni sistemi di svuotamento risultano piuttosto semplici e pratici ed evitano anche il contatto diretto con la polvere, potrebbero verificarsi dei problemi per chi è particolarmente allergico alla polvere. Questo accade perché, nel momento in cui si svuota il contenitore della polvere nel secchio, potrebbe alzarsi la cosiddetta “nuvoletta” di polvere che potrebbe dare fastidio proprio a chi è allergico alla polvere. Tenete presente però che se fate particolare attenzione in questa fase di svuotamento, il problema non si presenta.


Scopa Elettrica con Filo o Senza Filo


Un altro grande dubbio che affligge molti consumatori in fase di acquisto, riguarda proprio lo scegliere tra una scopa elettrica con filo e una senza filo. Iniziamo dunque col dirvi che entrambe le tipologie presentano dei vantaggi e degli svantaggi principali di cui adesso vi parleremo.

a. Scopa Elettrica con Filo

Le scope elettriche con filo di solito hanno il vantaggio di essere più leggere e più potenti, proprio perché vengono alimentate direttamente tramite una presa di corrente. Altro grande vantaggio riguarda l’autonomia di funzionamento, praticamente illimitata, proprio perché, come abbiamo appena scritto, le scope elettriche con filo sono alimentate direttamente da una presa di corrente.

Tuttavia, il problema delle scope elettriche con cavo, riguarda appunto il cavo e adesso vediamo il perché. Dunque, se il cavo è troppo corto, diminuisce il raggio d’azione della scopa elettrica, quindi se non abbiamo delle prese elettriche nelle vicinanze, potrebbero sorgere delle problematiche. Se il cavo è troppo lungo invece, capita che si “aggroviglia” spesso sotto i piedi con il rischio di farci inciampare. Inoltre, se dovesse mancare una presa di corrente nella zona da pulire, non potremmo proprio utilizzare la scopa elettrica, almeno che non si disponga di un generatore di corrente.

b. Scopa Elettrica senza Filo

Recentemente, si stanno diffondendo sempre più sul mercato le scope elettriche senza fili, oltre agli aspirapolvere portatili (tipo quelli della Dyson) che funzionano sia da scopa elettrica, sia da aspirapolvere portatile. Inutile dire che una scopa elettrica senza fili permette l’enorme vantaggio di non avere il cavo tra i piedi, quindi una volta caricata, può essere utilizzata anche in ambienti privi di prese di corrente.

Come è possibile tutto ciò? Semplice, una scopa elettrica senza fili viene alimentata generalmente da una batteria (le più moderne sono al litio) la cui potenza è espressa in Volt. Quindi, in linea di massima, maggiori saranno i Volt, maggiore sarà la potenza della scopa elettrica, nonché l’autonomia di funzionamento. Badate bene però, abbiamo scritto “in linea di massima“, questo significa che non è sempre così, ovvero, non è sempre detto che all’aumentare dei Volt, aumenta la potenza della scopa elettrica. L’efficienza di un aspirapolvere infatti, può dipendere da molti fattori, dalla tecnologia di aspirazione ad esempio (ciclonica o non), dalle spazzole (rotanti o non), dal sistema di filtrazione dell’aria e così via. Comunque, considerate che una buona scopa elettrica senza fili, dovrebbe avere una batteria da almeno 20 Volt in su.

Anche questi tipi di scope elettriche però non sono esenti da svantaggi, infatti uno degli svantaggi principali riguarda l’autonomia delle batterie. Spesso, le scope elettriche senza fili hanno un’autonomia scarsa, specialmente quando si parla di piccoli modelli. Tuttavia, i modelli più recenti ed evoluti, hanno fatto passi da gigante, arrivando a livelli di autonomia notevoli (oltre i 60 minuti), ma il costo di questi elettrodomestici è ancora molto alto.

Altro grande svantaggio delle scope elettriche senza fili, riguarda i tempi di ricarica della batteria. Considerate che per effettuare una ricarica completa, ci possono volere diverse ore. Anche in questo caso sono stati fatti molti passi in avanti e con l’avvento delle più recenti batterie al litio, sono stati raggiunti ottimi risultati.

Infine, l’ultimo svantaggio che ci teniamo a segnalarvi, riguarda la potenza di aspirazione. Nonostante le moderne batterie al litio risultino piuttosto performanti, bisogna ammettere che difficilmente si trovano in commercio scope elettriche cordless (o senza fili) paragonabili a scope elettriche con filo. Tuttavia, alcuni modelli con batterie dai 20 volt in su, risultano avere una potenza di aspirazione adeguata alle normali pulizie quotidiane.

 Perché AspirapolvereTop.it?

Perché solo noi Valutiamo i prodotti per quello che Valgono Realmente

AspirapolvereTop.it fa parte di un Network interamente Italiano, specializzato in recensioni di prodotti di diverse tipologie. Il nostro obiettivo è quello di aiutarvi a scegliere il prodotto più giusto per voi e nel modo corretto. Con gli anni, abbiamo infatti formato un Team di esperti, ciascuno dei quali specializzato per ogni settore, al fine di recensire e testare in modo accurato e soprattutto neutro, ogni tipologia di prodotto in commercio. E se tutto ciò non dovesse bastarvi, sappiate che il nostro Team è sempre a vostra disposizione per aiutarvi, guidarvi e consigliarvi nella scelta del prodotto giusto per le vostre esigenze.

Lascia un Commento

335 Commenti in "Aspirapolvere"

Notificami
avatar
Ordina per:   i più recenti | i più vecchi | i più votati
Fabrizio

Buongiorno, casa di 100 mq, parquet ovunque tranne bagno e cucina. Esigenza di aspirare e lavare. Non ho tappeti. Spesa intorno ai 300 euro (a robot dal momento che li consigliate separati). Ho letto ma sono piu’ confuso di prima. Voi su quale mi orientereste per favore?.

Susi

Ciao ho una casa di circa duecento metri su due piani con parquet . Sono orientato per un aspiratore a scopa senza fili. Mi potete consigliare su che modello andare ?

Giulio

qualcuno ha mai sentito parlare di un aspirapolcvere per allergici chiamato acarbuster 2002? come vi siete trovati?vale la spesa?

Gustavo Woltmann

Buonasera, volevo sapere su una fascia di 200€ quale sarebbe un buona aspirapolvere in grado di catturare soprattutto i peli degli animali??Avevo pensato anche ad un irobot ma poi i rischi di trovare il gatto che ci gironsola su non è il massimo!
Grazie in anticipo

Gustavo Woltmann

Lorena

Ciao sono Lorena, vorrei avere informazione sull’aspirapolvere ciclonico 2 in 1 dell’airvac. È buono? Ho una casa molto piccola e le stanze sono in parquet.

Stefania

Buonasera, ho un pavimento in granito levigato e non ho proprio idea di quale aspirapolvere utilizzare.
Potete darmi un aiuto? Grazie mille!!!

Gino Contreras

Buongiorno, volevo prendere un aspirapolvere per attacarci gli eletroutensili e pensavo a la bosch gas20L SFC, ma ho visto che il karcher WD 6 premium p. non è male, quindo quale tra questi due mi consigliaresti?
Grazie

Daniele

Ciao vOlevo farvi i complimenti, grazie a voi ho scoperto i roomba e mi ci sto trovando benissimo!

Grazie continuate così!

SAL

Buonasera, vorrei un suggerimento per scegliere il modo migliore per pulire casa.
Considerando che ho poco tempo per pulire una casa di 160 mq circa su un solo livello con 6 camere e con il pavimento per lo più in parquet. Cosa mi suggerite? io propenderei per un robot ma ne esistono per superfici così ampie? anche la soluzione aspira/lava/asciuga mi intriga ma per il parquet andrebbe bene?
grazie e complimenti per il servizio che offrite.

Anto

vorrei chiedervi aiuto per scegliere il prodotto migliore che fa a caso nostro.
abbiamo una casa abbastanza grande, con scale interne ed anche una parte piastrellata esterna, e vorrei trovare un’aspirapolvere ideale rimanendo nell’intorno dei 300Euro.
Oltre al discorso polvere, abbiamo la necessità di raccogliere grandi quantità di capelli/peli in giro per casa e tutte quelle piccole parti di sporco che si portano in casa facendo giardino/casa casa/giardino.

cosa mi consigliate?

wpDiscuz